Beauty · Profumi

Parlez-moi d’Amour – John Galliano

Circa un anno fa mi arriva a casa una bella letterina da parte di Cosmopolitan che mi annuncia di aver vinto un concorso a cui avevo partecipato poco prima, 
e che presto avrei ricevuto un flacone di Parlez-moi d’Amour
Prima di allora avevo vinto, circa 14 anni prima, solo il cd della colonna sonora di The Crow II, che non è mai arrivato a casa mia, quindi prima di entusiasmarmi ho deciso di aspettare l’arrivo del corriere. 
Poi il corriere è arrivato, e allora sì, ho gioito. 
Parlez-moi d’Amour non ha quasi niente in comune con le mie fragranze preferite: 
è un mix di note fruttate/fiorite, leggero e frizzante. 
Io amo le note gourmand, le spezie, i cipriati avvolgenti, le opulenze della frutta matura e delle rose carnose, aromi che evocano dita appiccicose di miele e le labbra piene di baci; sento più mia la sfrontatezza dei certi muschi che la timidezza dei fiori in boccio, ma più di tutto gli odori anche inconsueti, come quello della polvere riarsa dal sole, che ti fanno partire per viaggi inaspettati.
Eppure, anche la delicatezza di questo insieme mi ha fatto vibrare il cuore: come un amore che nasce a poco a poco, come quando incontri una persona che sembra rubarti le parole di bocca e i pensieri dalla testa. Vi ricordate quando vi siete innamorate l’ultima volta? Non vi tremavano le gambe, non avevate lo stomaco pieno di farfalle, i brividi, le vertigini? 
Eppure era tutto così sottovoce: non si urla a un amore che sta nascendo, gli si sussurra piano. 

L’inizio è di lampone, di mandarino e di mirtillo: quell’acquolina in bocca che viene nel momento in cui vorresti assaggiare quelle labbra sconosciute, sapere subito che sapore hanno.
Gelsomino, lavanda e rosa turca nel cuore della fragranza, come quando scopri che l’incavo tra il suo collo e la sua spalla è fatto apposta per posarci la testa. Sulla mia pelle queste note non hanno un particolare risalto, come il tocco di vetiver sul finale: quello che resta è quel pizzico di vaniglia che acquieta tutto, senza smorzare del tutto il gusto goloso del lampone. 
Perché l’amore arriva, fa sfarfallare il cuore, poi a un certo punto si dà una calmata, ma rimane pur sempre quella fiammella che di tanto in tanto, per un ricordo, una carezza o una frase sussurrata all’orecchio, fa tremare le gambe o arrossire all’improvviso.

Oggi scrivete una lettera, mettete biancheria di seta, sbattete le ciglia, cospargetevi di profumo, guardatevi allo specchio e sorridete. Fate qualcosa di insolito, o di sciocco. Per voi o per chi amate. 
Io sto cospargendo la casa di cuori rossi e candele. 
Oggi non è solo il giorno degli innamorati, è il giorno di chi ama. 
E tutti amiamo. 
Se il giorno degli innamorati è tutti i giorni, perché non può esserlo anche oggi?

(per acquistare Parlez-moi D’Amour on line vi consiglio l’eshop di Vittoria Profumi: per oggi le spese di spedizione sono gratis usando questo codice: J754QG)
Annunci

One thought on “Parlez-moi d’Amour – John Galliano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...