... and more

Strategie

Il bambino si fionda sulla cesta dei palloni. La mamma lo riacciuffa prima che riesca a prenderne uno in mano e lo conduce dentro il negozio con una mossa decisa. La sorella maggiore, rarissimo esemplare di adolescente più Audrey che Britney, li segue. Arrivati davanti al bancone, il bambino si ferma e si schiarisce la voce:

“Mi scusi… quei palloni all’ingresso… quelli da 5 €…”

Lo guardo e aspetto. Ero pronta a dirgli il prezzo, ma adesso non so di preciso cosa potrebbe chiedermi. Interviene la mamma: “Cosimo, ce l’hai già il pallone a casa, andiamo” e fa per farlo proseguire. Ma lui di fianco al bancone si ferma di nuovo, stavolta più pensieroso. La sorella-Audrey si ferma dietro di lui, per tenerlo d’occhio.

“Mi scusi… ma in questo negozio… avete qualcosa che date gratuitamente?”

La sorella arrossisce fino alle orecchie, ma prima che riesca a trascinarlo via, rispondo:

“Ma certo! I baci! Diamo baci gratis a tutti quelli che ne vogliono un po’. Tu quanti ne vuoi?”

e Cosimo si è già defilato.
Nell’età amti-smancerie dei maschietti, la minaccia di un bacio o di qualsiasi altra forma di contatto fisico è più potente di un arma di distruzione di massa.

Advertisements

2 thoughts on “Strategie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...