... and more

Cose di cui essere grati

Scrivo questo post di domenica, mentre piove, M. è via per il weekend. Non scrivo da dopo ferragosto, come al solito sensi di colpa a fiumi. Eppure… eppure in questa settimana caratterizzata dal martellamento mediatico sugli acquisti del Black Friday, ho avuto la testa fissa sul giorno del Ringraziamento e sulle cose per cui posso spendere un sincero GRAZIE. Fare un po’ il punto della situazione su dove sono e dove sto andando mi sembra un bel modo per ripartire, seppur in modo discontinuo e sconclusionato.

A settembre mi sono fatta un gran mazzo: sono partiti la prima challenge gratuita di Progetto Nero su Bianco e PICNIC, il nostro primo corso di scrittura on-line. Ah, è ricominciata la scuola e ho le prime e le seconde a inglese, la quarta e la quinta a tedesco. Sono già in ansia per la maturità, le prove Invalsi, le pagelle, i consigli, i collegi. Dopo 11 anni è come ripartire da capo, a volte mi gira un po’ la testa…
Ho comprato un’agenda 2018/2019 per la programmazione dei social della scuola di scrittura col progetto di usare, da gennaio, solo quella per tutte le mie attività, ma non la sto usando perché per ora ho gli ultimi mesi della Filofax da finire, e mi è scomodo usare due agende contemporaneamente. Ma ho il sospetto che alla fine sarà troppo piccola. E ho già l’uggia di dovermi poi ricomprare l’agenda nuova ad agosto, perché ormai mi è chiaro che mi trovo meglio con quelle che partono da gennaio. Uff. Quasi quasi me ne sbatto di tutto, mi prendo la BusyLife e taglio la testa al panda toro! In tutto questo marasma mi sono fatta anche due gran regali: ho cambiato la macchina (qui la mia commemorazione alla mia fedele Petronilla) e ho trasformato il mio primo tatuaggio, la sirena sulla schiena, in una sirena parecchio più grande e colorata (qui trovi le fasi di lavorazione) – a questo regalo hanno contribuito i miei amici Chiara, Francesca e Nicola, bravi a leggere nel pensiero e a emozionare anche quando sono lontani!

sfumature di progetto nero su bianco

A ottobre ho ricominciato a insegnare scrittura nei corsi in aula (quest’anno parliamo di fantascienza come strumento d’indagine della società, e vedo distopie in ogni dove) e, dopo moltissimi anni, a fare yoga.
Kundalini, io ancora devo ancora capirti fino in fondo, ma per adesso mi sei simpatico. Il mio tappetino supersonico è tornato in ballo, ma mi devo rifare un po’ di abbigliamento comodo per le sedute. Con gli sconti del black friday mi sono presa due paia di pantaloni della linea loungewear di ASOS e vedremo come andrà, perché pare che dal 2007 a oggi l’outfit tipico per lo yoga sia passato da Santone Indiano a Seduta di Spinning, e sono un po’ perplessa.
Mi sono data l’obiettivo di finire di lavorare alle 17.30, di dedicarmi un po’ di tempo per prendermi cura del mio benessere fisico e mentale: non voglio finire la benzina all’improvviso, voglio essere presente a me stessa e non trascinarmi in giro come uno zombie. Quando riesco mi alleno in taverna, altrimenti mi sdraio a leggere una mezz’ora: la sensazione di non avere mai il tempo di fare niente per me è troppo amara e non mi voglio arrendere a tenerla nella mia vita.

A novembre ho comprato un sacco di libri e ho ricominciato a fare un po’ di spese frivole. Da quando M. e io abbiamo unito i nostri conti mi vergognavo un po’ a spendere i nostri soldi per cremine e rossetti, ma pare che il pudore mi stia passando più in fretta dell’auspicabile. 😀 Devo ancora fare il cambio dell’armadio e il 1. dicembre inizierò il calendario dell’Avvento di Yankee Candle e a riempire la casa di decorazioni. Ma c’è anche un calendario dell’avvento molto book e molto social che farò on-line con Progetto Nero su Bianco. Lo lancerò in questi giorni, quindi per adesso questo è tutto ciò che posso dire in merito 😉

E ora? Ora spengo il computer e vado a cucinare verdure mentre guardo La casa de las Flores. Non parlo una parola di spagnolo, ma mi arrangio coi sottotitoli. E mi faccio delle risate che non potete immaginare.

E voi? Come gira la vostra vita? Mi sono sicuramente persa pezzetti di voi, ragguagliatemi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...