... and more

I miei riti del nuovo mese

Buongiorno ragazze, e buon giorno di Ognissanti. Spero che stiate trascorrendo una bella giornata di festa e, se invece dovete lavorare, che sia almeno una bella giornata d’autunno in cui tutto fila liscio.
Noi oggi qui sul poggio abbiamo acceso la stufa per la prima volta in questa stagione, ed effettivamente sentiamo già la differenza: fin qui abbiamo avuto un autunno molto mite, tant’è che abbiamo gardenie in fiore come a maggio, ma adesso le temperature stanno calando e un po’ di tepore in più, specialmente al mattino e alla sera, non guasta.

Stamani dopo la colazione M. e io ci siamo diretti verso il bosco insieme perché lui voleva andare in cerca di funghi e io volevo fare una camminata, quindi siamo andati in auto fino a un punto di solito favorevole per la raccolta, e da lì ci siamo separati: lui nel fitto del bosco, io a piedi fino a casa. Lui adesso è ancora in giro (purtroppo la siccità degli ultimi mesi ha fatto sì che i funghi siano rarissimi e infatti il suo cestino è ancora vuoto), io sono tornata a casa per sbrigare qualche faccenda e lavorare un po’, in attesa dell’ora di pranzo.

estee-janssens-396889

Ma prima di iniziare a scrivere questo post, ho fatto le cose che per me segnano sempre il passaggio da un mese a un altro: ho fatto una chiacchierata col mese che si è concluso e con quello che sta iniziando. Come? Scrivendo, naturalmente. Nella mia agenda ho creato una sezione dove ho dedicato una pagina per ogni mese. Quando il mese inizia scrivo qualche rigo per rispondere alla domanda “[MESE CHE STA INIZIANDO], cosa mi aspetto da te?” In questo modo faccio mente locale sugli impegni, gli obiettivi e le speranze per il mese a venire, spesso anche esprimendo le mie “richieste verso l’alto” e dettagliando come mi vorrei sentire nelle settimane successive. Per me è un buon modo per voltare pagina, guardare avanti e caricarmi, dividendo in compiti frazionabili i miei obiettivi più ambiziosi. Ma, visto che spesso ho altrettanto bisogno di soffermarmi sulla strada che ho fatto per darmi atto dei miei successi e relativizzare gli insuccessi, nello stesso giorno rispondo a un’altra domanda, forse ancora più importante per me: “[MESE CHE STA FINENDO], come sei stato?”. In questo modo faccio un bilancio, esprimendo la mia gratitudine per le cose andate a buon fine e perdonandomi per le cose che non sono andate come desiderassi, metto in fila le cose migliori che sono capitate e anche quelle peggiori, per fare frutto delle sensazioni positive e congedarmi da quelle negative. Di solito accompagno questo breve momento di riflessione (non prende più di dieci minuti) con qualcosa di piacevole come una tisana o una candela accesa, e poi torno alle mie occupazioni.

trent-erwin-338084

Ma ci sono altri due piccoli riti che amo fare il primo giorno di ogni mese: il primo è cambiare foglio al mio planner da tavolo. Dovete sapere che qualche mese fa su Amazon ho acquistato un sottomano da scrivania simile a questo, con l’obiettivo di comprarmi un blocco apposito, non necessariamente per utilizzare il planner settimanale, ma per prendere appunti al volo, fare schemi e scarabocchi. Al momento sto utilizzando il retro delle pagine dei vecchi calendari Avis che, col loro formato A3 e un tipo di carta su cui è piacevole scrivere, sono perfetti a questo scopo. Una pagina al mese di solito non mi basta, ma ci tengo a iniziare il mese nuovo con una pagina nuova.
christin-hume-309876

L’altra cosa che non manco mai di fare è andare a scaricare l’immagine per il desktop e per il cellulare su C+B, anche se a volte per il cellulare scelgo quella di Virgola. Approfitto del cambio dell’immagine per mettere in ordine le cartelle sul desktop, e questo mese a maggior ragione: ho un portatile nuovo e per renderlo funzionale sto trasferendo tutti i miei file, ma per renderlo accogliente la prima cosa che ho fatto è stato personalizzare il desktop. Questo mese ho scelto la grafica di Ilaria Innocenti con una citazione di Dante Alighieri: Non è mai troppo tardi per andare oltre. Già, non lo è mai. Bisognerebbe ricordarselo più spesso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...