Beauty · Makeup · Viso&Corpo

[Speciale Natale] Il Vanity Table dei miei Sogni e 3 Idee di Bellezza dal Sapore Retrò

Sono cresciuta ammirando le dive del cinema internazionale intente a dedicarsi alla loro bellezza davanti a un tavolo con tanti cassetti e tantissimi prodotti di makeup. Ho desiderato talmente tanto un vanity table che circa una decina di anni fa ho usato un vecchio tavolo da scrittura che un mio prozio mi aveva costruito quando ero bambina per disporci tutta la mia attrezzatura di bellezza.
Al centro troneggiava l’immensa trousse Sfera di Pupa, il primo regalo di Natale da parte di Riccardo (se non era amore quello, già dall’inizio…), comoda anche per via dello specchio ad altezza viso.
Nell’appartamento dove abitiamo adesso non c’è spazio per un mobiletto di questo tipo, ma ho già puntato il mobile dei miei sogni in un negozio della mia zona e sarà certamente il primo acquisto della nostra nuova casa 🙂
Non so ancora se il mio sarà un vanity table più zuccheroso o dal sapore pop, so solo che sarà pieno zeppo di cosmetici da amare e sperimentare e da cui lasciarsi coccolare.

Sull’onda di questo mood, vi parlo di alcuni articoli che sono arrivati da poco a casa mia e che possono essere benissimo delle idee per dei regali (o autoregali) in stile retrò.

Per primo vi presento il cofanetto regalo di Boots Laboratories: una scatola di latta con un fiocchetto in gros grain che già da sola merita un posto d’onore sulle mensole di ogni bagno.

Cofanetto regalo Boots Laboratories Natale 2012

Cofanetto regalo Boots Laboratories Natale 2012

Il fatto che contenga un tris di creme Optiva (Siero Aqua-Capture, Crema Giorno Protezione Quotidiana e Crema Notte Nutriente) aggiunge sostanza all’apparenza.
Adatto all’amica che ama prendersi cura della propria pelle, ma anche a quella che ritiene di essere troppo giovane per usare una crema idratante (non si è MAI troppo giovani), per convincerla con le buone a provare il mix di costanza e prodotti giusti per ottenere il meglio dal proprio aspetto.
La scatola, una volta vuota, si presta benissimo a contenere rossetti, ricordi di viaggio, lettere, boccette di profumo oppure accessori per i capelli o per la manicure…

IMG_9347

 Un’idea regalo per fare felici con un piccolo pensiero le appassionate di storia del design è quella di Borotalco, che ha rispolverato le immagini storiche delle vecchie campagne pubblicitarie per creato una limited edition che si troverà in commercio fino a settembre 2013.
Io ho ricevuto le buste, ma sono già in commercio anche i barattoli da 200 gr. Li avete già trovati in giro?
In casa mia il Borotalco non è mai mancato: mia nonna ne è stata quella che oggi definiremmo una top user, e sia per abitudine che per tenere viva la memoria della sua mamma anche nei gesti di benessere, la mia mamma continua tutt’ora a usarlo. Io non ne sono una consumatrice costante, ma il suo odore mi rasserena e mi parla di casa, di calore, di famiglia.

Di questa immagine mi ricordo anch’io: risale agli anni ’60, ma credo sia stata fatta una riedizione durante gli anni ’80… oppure è segno che mia nonna aveva conservato fino ad allora il suo barattolo d’epoca (e da lì si capirebbe da chi ho preso la mia passione per la conservazione delle cose più graziose)!


IMG_9353
Questa invece risale agli anni ’30 e quando l’ho vista ho capito a cosa si riferisse la signora Vittoria, nostra storica vicina di casa morta nel 2000 a 100 anni suonati, quando mi chiamava “Signorina Borotalco”: che la mia arzilla vicina vedesse in quella sgraziata adolescente la passione per le pin up che sarebbe nata da lì a qualche anno?

IMG_9351

Infine, l’idea più luccicante: una polvere idratante iridescente e delicatamente profumata che si spruzza su viso, corpo e capelli per sorridere all’istante! E vogliamo parlare della confezione, che riprende le pompette dei vecchi flaconi di profumo? Questo tipo di prodotto è presente in varie collezioni natalizie quest’anno, ma questa versione delle profumerie Douglas (nata per festeggiare il centenario dell’apertura del primo punto vendita Douglas, ad Amburgo) è quella che mi fa stare meglio.
Per questo l’ho soprannominata “la polvere delle fate” e l’ho portata con me al Fashion Camp, dove ho spruzzato le partecipanti al mio workshop di scrittura creativa per entrare con tutti i sensi nell’atmosfera sognante dei ricordi del nostro Natale.

E sapete cosa vuol dire la scritta impressa sulla boccetta, Vertrauen in die Schönheit?
FEDE NELLA BELLEZZA.
Una splendida dichiarazione d’intenti per un’azienda che da anni si occupa di bellezza in tutte le sue sfaccettature, non trovate?

IMG_9357

IMG_9359

Annunci

One thought on “[Speciale Natale] Il Vanity Table dei miei Sogni e 3 Idee di Bellezza dal Sapore Retrò

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...