Beauty · Capelli

Hairmed – Cura e Colore

Come vi ho accennato di recente, dopo gli anni in cui pasticciavo in casa con le tinture da supermercato e la riconversione al mio nero naturale, la scorsa estate Wella Illumina Color ha portato una pennellata di rosso rame tra i miei capelli: mentre ero ancora indecisa se iniziare a tingermi costantemente, ho incontrato lo staff Hairmed all’InterCHARM e ho scoperto che questa azienda non si occupa solo di igiene e cura del capello, ma anche di colore.

La linea Cura e Colore si compone di sette tonalità: grigio, nocciola, dorato chiaro, marrone scuro, rame intenso, rosso vivo, viola intenso. Si tratta di tinture senza ammoniaca né ossigeno, che si usano come maschere ristrutturanti e che accendono i capelli di riflessi naturali. Sono preziose per nascondere sia i primi capelli bianchi che la ricrescita tra una visita e un’altra dalla parrucchiera o, come nel mio caso, per prendere tempo in attesa di decidere che strada far intraprendere ai propri capelli.

Occorre lavare i capelli secondo la propria routine abituale, poi tamponarli con cura e iniziare ad applicare il prodotto evitando il contatto con la cute e la pelle (procuratevi dei guanti di plastica usa e getta!). Durante l’applicazione, la tonalità C4 (rame intenso) che ho provato mi ha dato l’allure di Jack lo Squartatore appena uscito dalla sala operatoria di Grey’s Anatomy: avevo paura di macchiare me stessa e il lavandino, quindi procedevo con lentezza esasperante e sempre con le mani sollevate davanti a me, coi guanti imbrattati di rosso. Uno spettacolo esilarante, se siete amanti del macabro come me.
La cosa più che positiva è che la consistenza della crema è piuttosto densa, quindi a meno che non abbiate i capelli gocciolanti non rischia di colare.
Mentre procedevo mi maledicevo già per la mia idea di aver provato la maschera a casa mia, dove per rimuoverla sarei dovuta andare sotto la doccia, anziché a casa di mamma, dove avrei potuto inginocchiarmi davanti alla vasca da bagno e sciacquare senza diventare rossa in ogni parte del corpo. Invece il risciacquo è stato facilissimo! Pochi minuti di posa (10, per l’esattezza) per farla agire, pochissimi minuti per rimuoverla, senza neanche usare una passata di shampoo.

Una volta asciutti, i miei capelli presentavano dei riflessi rossi, più chiari dove Wella Illumina Color aveva agito nei mesi precedenti. Ed erano in splendida forma, lucidi e corposi!
L’effetto di questa maschera dura 6 lavaggi, e se per ora non saprei darvi un giudizio su come il colore svanisca posso sempre tenervi aggiornate.

Il tubo da 100 ml costa 12,00€ (è acquistabile sul sito) e ho la sensazione che, almeno su capelli folti ma piuttosto corti come i miei, duri una vita. Per scegliere la nuance più adatta a noi si può consultare la color chart, chiara e pratica da usare – anche se io ho usato solo una nuance perché non ne avevo altre a portata di mano, e il risultato è stato buono lo stesso!

6 risposte a "Hairmed – Cura e Colore"

    1. Ciao Pamela! Il kit ricostruzione l’ha provato la mia mamma (ne parlerò a brevissimo!), si è trovata molto bene!
      Credo che possa capitare che un prodotto vada bene per un periodo e poi ci lasci perplesse poco dopo: pelle, capelli e cute abbiano bisogno di cose diverse a seconda del momento, e hanno questo modo schietto di comunicarcelo. Hai provato a lasciarlo da parte per un po’ e poi riprenderlo?

      "Mi piace"

      1. Diciamo che non ho sfruttato il momento… ovvero quando mi andava bene l’ho usato un paio di volte e poi l’ho messo via. Ora che l’ho ripreso non mi piace più. 😦 E l’ho rimesso via, gli darò un’altra possibilità dopo Natale…

        "Mi piace"

  1. Ciao Irene! mi ha molto incuriosito questa colorazione, sono andata sul sito e non ho capito: dice di procedere per l’applicazione dalle punte in su, senza toccare la cute. Come fa allora a essere usata tra una tinta e l’altra, per coprire un po’ la prima ricrescita? non mi spiego… ti hanno detto qualcosa a proposito che tinga troppo la pelle?

    "Mi piace"

    1. Ciao bbbella!

      Allora senti, mi sono consultata con mamma perché come sai il campo della colorazione non è quello che mi vede più ferrata. Quando le ho fatto leggere il post l’obiezione che mi ha mosso è stata la stessa domanda che mi hai fatto tu, quindi le ho chiesto di farmi vedere come si muove la parrucchiera quando le applica la tintura: in effetti la parrucchiera non può evitare che il colore venga a contatto con la cute quando è il turno delle radici, ma non per questo lo spalma deliberatamente sulla cute.

      Quindi siamo giunte alla conclusione che questa indicazione serva alle persone un po’ inesperte e magari imbranate come me, affinché evitino di partire nell’applicazione del colore con un bel massaggio con la cute ( 😀 ) ma direi che non macchia più di una normale tintura e che le normali precauzioni (non spararselo negli occhi, mettere i guanti e lavare subito dopo i sanitari che possono aver subito qualche schizzo) possano essere sufficienti.
      Ti ho risposto?
      Baci!!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...