... and more · Fashion · Outfit

25 aprile, noi

E così ieri siamo andati in scena. 
Una nuova edizione di “Allegretto… per bene ma non troppo” di Ugo Chiti, regia di Chiara Migliorini, cast leggermente molto diverso rispetto alla versione del 2009. Molti interpreti sono cambiati, e molti di quelli che c’erano anche allora sono stati rimescolati. 
Ma, visto che cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia, anche stavolta ci siamo fatti onore. 

Ci siamo commossi, ci siamo abbracciati, siamo rimasti a cena insieme fino a un’ora impossibile, con su ancora il trucco e la pettinatura di scena e ore e ore di sonno arretrato da recuperare. 
Oggi poi, vedendo le foto della serata, ho avuto la conferma che è il momento di mettersi a dieta sul serio, da qualcuno di bravo, perché come dice la mia amica Laura “Io ho bisogno di rendere conto a qualcuno”. Perché dopo anni passati a sentirmi una grassona mentre in realtà ero solo una ragazza normopeso con le cosce robuste, adesso è arrivata la fase in cui, quando dici “Mi metto a dieta” la gente non ti dice più “Ma dai, ma cosa dici? Stai bene così!” ma guarda altrove fischiettando o ti promette di passarti il numero del medico che ha seguito l’amica/mamma/cugina.
Naturalmente poi nessuno te lo passa, ‘sto caspita di numero, allora io andrò a buzzico, mi farò suggerire qualcuno dal mio fisioterapista (che con tutti questi chili di troppo è tornato a essere la persona intorno alla quale gira il mio mondo, visto che piedi/ginocchia/schiena non gradiscono affatto la fatica cui li sto sottoponendo), e vediamo come va. Andarseli a cercare, i problemi di salute, proprio no, grazie. 

Vabbè, intanto la giornata di oggi è passata in leggerezza (le foto le ho viste solo in serata, eheh!), siamo stati a Tirrenia (Pi) a pranzo e a passeggio tra i bagni che ancora devono aprire. Tra la gonna a pieghe e troppo vento nei capelli, tra gli occhi ancora un po’ stanchi e la voglia di respirare a fondo un’aria che, da sempre, a Tirrenia mi confonde un po’. Tra i ragazzi che giocano a pallone sulla spiaggia e le ragazze che osavano la prima esposizione al sole (piano con quei bikini, bimbe! Ce l’avete la crema solare? NO? Allora coprirsi! Ché stasera su Facebook i miei alunni e le mie alunne erano tutti lì a lamentarsi per le ustioni che hanno rimediato nel corso della giornata, aspetto di vedere di che colore saranno domattina). Tra passerotti, scoiattolini, un vino bianco buonissimo, qualche pensiero dolce a scacciare qualche preoccupazione. 

Outfit: 
vestito Esprit dress
calze Calzedonia tights
tronchetti Xtì booties
coprispalle Koralline shrug
occhiali da sole Tom Ford sunglasses
make up: MAC, Avon, Benefit, Sleek, Maybelline
Annunci

5 thoughts on “25 aprile, noi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...