... and more · Beauty · Fashion

Nottingham: haul

Come dicevo ieri, non è che mi sia uccisa di shopping a Nottingham.
Ho passato molto tempo in giro per negozi, ho fatto degli acquisti di cui sono chiaramente soddisfatta, ma più che acquistare ho “annusato”, preso spunti, confrontato… e anche di questo sono molto soddisfatta!

Pare che Nottingham sia una delle 5 mete migliori per lo shopping in Inghilterra.

Noi abbiamo beccato uno dei due centri commerciali principali in restauro, e più che i centri commerciali ci sono piaciute le vie con i negozi. Aspettavo con ansia il momento di vedere i corner make up dei vari House Of Fraser, John Lewis e Debenhams, alla ricerca di marche sfiziose, ma devo confessarvi una cosa: ho acquistato solo da Boots, al riparo dalle signorine dei corner delle marche high end che ti braccano per farti provare questo o quello (discorso a parte merita Superdrug, che è fornito e sufficientemente poco ampolloso, ma boh… non riesce mai ad appassionarmi a dovere)
Ho dato un morsetto d’assaggio alla Brit Collection di Rimmel: per quanto definire icona di stile Kate Moss rimanga per me una questione immotivata, ero molto curiosa di toccare con mano la prima collezione di rossetti di quella che molti definiscono “l’unica Kate”, contrapponendola alla neo-principessa Kate Middleton.

 

Poi vabbè, naturalmente qualche gadget dalla foresta di Sherwood: un libro, un magnete per la nostra collezione, e un lapis per il mio astuccio da prof.
Sì, quella che vedete è una scatola di ALDO.
Sono riuscita a mettere le mani su un modello di scarpe simile a un paio che mi ero fatta sfuggire lo scorso Natale a Londra.

 

Chiaramente, biglietti di Natale.
Se di recente la mia amichetta Pulx si è sentita accusata di voler correre troppo avanti coi tempi quando ha dichiarato iniziato il countdown verso il Natale, si sappia pubblicamente che ovunque in Inghilterra i ristoranti stanno già iniziando a pubblicizzare i menu per i pranzi di Natale (con frasi del tipo Christmas is coming, book your Christmas lunch NOW!) e che l’unico motivo per cui non ci sono ancora le vetrine invase dalle decorazioni natalizie è che prima c’è da pensare ad Halloween.
E non pensiate che sia così facile neanche per loro: i dischirotti-guastafeste ci sono anche là, a brontolare che Halloween non è una festa della nostra tradizione ed è solo un evento consumistico e perché mai dovrei travestirmi per una cosa del genere?
Per divertirsi, tipo?

 

Ah, sì, un paio di smaltini BarryM e uno mini (ma extra glitteroso) di Orly.
Ditemi voi cosa volete vedere o di cosa volete che vi parli prima! 🙂
Essie non l’ho trovata. Butter London nemmeno.
OPI solo da john Lewis, credo, in uno stand che neanche le cipolle vecchie. Con la collezione Touring America al completo, per carità, ma tanto in quei giorni avevo avuto la notizia che la collezione Muppets sta per sbarcare per intero in Italia, quindi ho mollato con gioia gli acquisti smalteschi, in previsione di quelli che verranno.
E per festeggiare, guardate cosa ho comprato a Riccardo:

 

(non sono sicura che si capisca al 100%: sono calzettoni. Calzettoni dei Muppets. Geniali, non trovate?
 Per il resto, zero abbigliamento, zero accessori.
Farò un outing ancora più devastante di quello sulle borse Chanel:
io in UK non riesco a comprare abbigliamento.
Nei negozi high end sono capace anche a casa mia, in quelli più a buon mercato (da H&M a Primark, passando per Dorothy Perkins e Topshop) mi spiazzano la ressa e il disordine. E comunque quei du’ cenci non te li regalano mica! Da All Saints mi piace più l’allestimento che come mi cadono i vestiti. E non è solo colpa dei miei chili di troppo, è sempre stato così.
Preferisco farmi ispirare, dicevo.
A differenza di Londra, a Nottingham, cittadina universitaria piena di giovani che con la moda -e la salute- non hanno capito tantissime cose, l’ispirazione l’ho presa non tanto dalla strada quanto dall’atmosfera, da ciò che ho visto nei negozi più belli, ma anche dai colori squillanti di Primark e naturalmente dalle riviste che ho sfogliato e acquistato.
La mia wishlist di questo autunno inverno:
– una camicia da notte
– una gonna anni ’40
– la solita clutch che sogno da anni, ma ora ho capito come farmela fare
– una camicetta con il collo alla coreana
Ed entro i saldi invernali, ovviamente, voglio poter andare a fare uno shopping folle per svecchiare il mio guardaroba. Questi chili in più devono andarsene, e se ne andranno!
Annunci

4 thoughts on “Nottingham: haul

  1. Sono bellissimi, vero? E anche di un ottimo cotone! Abbiamo girato tutto M&S per vedere se c'erano anche da donna, ma non c'è stato niente da fare… 😦 Credo che però un paio glielo ruberò lo stesso, magari per stare in casa !:D

    Mi piace

  2. Ciao Irene…è una vita che non passavo di qua:(:(infatti adesso devo farmi la scorpacciata di articoli:D wow questo haul quanto è carino soprattutto lo smalto BarryM rosso veramente fantastico…so che sono dei buoni smalti!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...