Eventi Fashion · Fashion

Il cuore vintage che batte nel cuore di Firenze

Siete mai stati in via dell’Ardiglione, a occhio e croce tra i quartieri di Santo Spirito e San Frediano, a Firenze? No? In effetti neanch’io, prima di sabato scorso, anche perché non sembra essere una delle arterie principali della città di Firenze, e anche se non è difficile da trovare, uno che viene da fuori ci capita giusto se ha da fare qualcosa da fare in quella via. Tipo visitare un negozio, o partecipare a un evento. Entrambe sono cose che ho fatto io insieme a un bel numero di blogger. Obiettivo: il numero 11/R, sede del negozio Ceri Vintage, i cui proprietari, in collaborazione con il negozio Jules et Jim, la blogger Isa di 7 heures di mat e Lucio Antonucci, docente Polimoda che ha messo a disposizione il suo archivio delle sfilate anni ’70 e ’80, ci aspettavano per trascorrere un magnifico pomeriggio di chiacchiere, vestiti, musica, foto e golosità.

Ma iniziamo dal “mio” inizio.
Cioè dall’arrivo al negozio, il brevissimo saluto ai padroni di casa e poi la corsa contro il tempo (o meglio, contro il parchimetro), per andare a rinnovare il parcheggio dell’auto di BaiLing. Anche le blogger hanno esigenze pratiche, che credete? E infatti per andare più spedita, l’amica BaiLing era scesa dai suoi clogs MiuMiu e sfrecciava tra i vicoli e le strade con un paio di ballerine.

Poi, tornate alla base, finalmente ci rilassiamo (in fin dei conti, con i dolcetti di Mama’s Bakery, non c’era da dubitarne)…

… e iniziamo a fare quello per cui siamo arrivate fin qui – cioè parlare con vecchi e nuovi blog-amici, curiosare tra i vestiti, provare, fotografare…
Sì, lo ammetto, in queste foto ho riassunto al massimo le ore trascorse da Ceri Vintage (l’ultima, quella di Rano, risale già all’ora dell’aperitivo!). Ma è stata una giornata così intensa, che ho deciso di “spezzettare” il post, dedicando questo alle impressioni generali, e i prossimi agli outfit scelti da BaiLing, e ai cappottini che io e Giorgia di Student Flair ci siamo provate, ma anche a Paola di Pensieri in Stand-By che è arrivata giusto in tempo per l’aperitivo e per provare qualche capo!
Quello che è venuto dopo – la serata alla Leopolda a sentire i Lali Puna (grandissima scoperta! credo che non mi usciranno più dalla testa) con la suddetta Paola e il suo fidanzato, l’acqua a catinelle, la Ceres nella bottiglia di plastica, il comodissimo divano letto di Paola, i librini di favole sul comodino, la supermamma di Paola e la colazione sul bancone della cucina, come nei film, non è stato documentato fotograficamente. Sta stretto cui, all’altezza del mio cuore.
Annunci

12 thoughts on “Il cuore vintage che batte nel cuore di Firenze

  1. Irene, non ti preoccupare, ci saranno altre occasioni, di sicuro! :*Paola, in realtà pensavo che ti avrei fatto sanguinare gli occhi, ho ripetuto Paola 53673584 volte negli ultimi righi, roba da far impazzire chiunque sappia leggere, sorry…

    Mi piace

  2. Ire hai un modo di scrivere che adoro!!Cmq…. mi dispiace un sacco non essere stata di più e di essere fuggita letteralmente 😦 Spero però di rivedervi tutti presto, anzi prestissimo.. ci conto, capito? Come stavo scrivendo a Paola, non facciamo passare mesi eh, magari settimane.. proprio al massimo 😛 Un bacione bellezza! ❤ ❤

    Mi piace

  3. Wow! Che bel post…mi piacciono troppo le tue foto, hanno colto dei dettagli con uno stile tutto tuo (quella con i due cani è proprio buffa!). Allora alla prossima 😉

    Mi piace

  4. @ Erin, sono veramente contenta di averti conosciuta, sei una ragazza dolcissima, oltre che bellissima!@ Ire, grazie! E no che non dobbiamo far passare troppo tempo! E comunque prima che venga il freddo una volta possiamo trovarci anche sulla costa, se non proprio qui da me anche a Livorno da Giorgia e Rano, magari non è un centro interessante come Firenze per fare shopping, ma quando siamo tutti insieme chi se ne frega di dove siamo!! :)Irene B., grazie anche a te. Mi accorgo solo ora di essere stata troppo "appiccicata" alle persone che conoscevo già di persona o anche solo virtualmente, e rimpiango di non aver dedicato più tempo a fare conoscenza anche con chi per me era un "volto nuovo". Ma ci sarà occasione di rifarsi in futuro, vero? @ BaiLing, ma figurati! 🙂 Ma ti eri accorta che ti avevo fatto quella foto mentre stavamo scarpinando? @ Miss Cherie, benvenuta! :)@ Isa, ma sai che quella coi due cagnolini non devo averla fatta io? Dev'essere stata scattata da Ire Colzi o da Michele, che sono i due a cui ho mollato più spesso la macchina fotografica nel corso del pomeriggio… :)Sì, alla prossima, a presto!! :*

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...