Fashion

Re-boots

Quest’anno volevo comprarmi un paio di quei graziosi stivali di gomma per la pioggia.
Colorati, un po’ frou frou… ne avevo visti di bellissimi di Rossella Carrara.
Pessimi, su di me e sul mio polpaccio importante.
Allora mi sono detta che avrei innalzato un po’ il budget e fatto una ricerca un po’ più accurata (tanto per trovare gli stivali per me ci vuole sempre un viaggio della speranza) mi sarei presa, magari per i saldi, un paio di stivali robusti, da portare tranquillamente sia col bel tempo che con la pioggia. Ma non ho voglia.
Non ho voglia di girare a vuoto per negozi e non ho voglia di spendere tanti soldi.
Ho pensato che mi sarei ripresa un paio di Dc. Martens, tanto per andare sul sicuro e non innervosirmi dovendo confrontarmi col mio polpaccio… ma non posso infilare i pantaloni nei Dc. Martens, quindi siamo da capo.
E, se non posso infilare i pantaloni nei Dc. Martens, allora tanto vale continuare a portare quello che io definisco il mio ultimo acquisto adolescenziale, l’ultimo vero feticcio del mio (non del tutto concluso, a dire la verità) periodo grunge. Gli anfibiazzi con la punta di ferro!

Raccapriccianti, concordo.
Poco versatili e poco propensi a non dare nell’occhio.
Ma hanno un carrarmato ancora perfetto, permettendo ai miei orli e ai miei piedi di restare asciutti, e a me di non scivolare sul bagnato.
Così, mentre mi difendo dal maltempo (e dalle persone goffe che ti salgono sui piedi anche solo per salutarti), ottimizzo un acquisto di molti anni fa che, diciamoci la verità, è un po’ troppo ingombrante per essere lasciato nella scarpiera ad aspettare il proprio turno, risparmio qualcosa e posso rimandare al prossimo anno la tortura della caccia allo stivale
che vada d’accordo col mio polpaccio.

Magari da qui a qualche mese scopro l’incantesimo delle belle gambe
e mi vengono le gambe di Eleonora Abbagnato,
non val la pena di aspettare?

Annunci

8 thoughts on “Re-boots

  1. Fondiamo il club del "polpaccio importante" ? Pure per me trovare lo stivale all'altezza del mio gambino è un vero viaggio della speranza. E non parliamo poi di trovare il vero oggetto del desiderio: stivale che contenga polpaccio E stivale. Un miraggio.Scherzi a parte, ho provato un po' di tutto, ma quest'anno, avendo poco tempo per girare mi sono arresa e ho preso quelli bassi così si risolve il problema (simili a quelli che hai tu nel post "tutti a spasso").Quando fa veramente tanto freddo e tanta neve io metto i doposci: i miei sono abbastanza sobri, ma in epoca di Ugg & co , nessuno ci fa caso! 😉

    Mi piace

  2. Pulx, mi fai mori'! 😀 Sì, infatti quel tipo di stivale lì è l'unico che non mi fa andare fuori di capo nella ricerca… solo che quel paio lì è fatto di cartoncino, ho paura di scuoiarlo se lo espongo alle intemperie! Ora raccolgo le energie e il prossimo autunno ricominciamo la ricerca, promesso… 😉

    Mi piace

  3. Bellissimo l'anfibio cattivo! adoro! brava! ottima scelta, usciamo dai soliti schemi dello stivaletto per bene, anfibio con punta di ferro mi piace molto sia sotto i vestitini che con lo skinny dentro…La Ire versione rock, wow!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...