... and more

Il consiglio scaltro del venerdì – Friday’s Smart Tip

Una stanza (o almeno un angolo) tutta per sé
Anche senza stare a scomodare l’opera di Virgina Woolf (che, se non avete già letto, vi consiglio), molte di noi hanno una passione che richiede alcuni oggetti da usare e un po’ di spazio per custodirli e maneggiarli.
Che siate appassionate di decoupage, maglia, candele, cucito, modellismo o anche solo di puzzle, sapete bene che è molto importante avere a portata di mano tutto il necessario per i vostri lavori e, ancora di più, poter contare su uno spazio dove poter lasciare un progetto a metà, se necessario. Quante volte vi è capitato di iniziare qualcosa sul tavolo di cucina e, arrivata l’ora di apparecchiare, correre su e giù per la casa in cerca di un luogo dove spostare il lavoro non ancora finito?
E’ noioso e frustrante. 
Le più fortunate potrebbero avere la possibilità di allestire una vera e propria stanza degli hobby, ma si può fare tanto anche con poco: a volte bastano una scrivania e un angolo di stanza per ottenere uno spazio organizzato in modo intelligente e piacevole. 
Vediamo qualche idea: 
Source: houzz.com via Melody on Pinterest

L’ideale, in generale, è posizionare il nostro angolo del fai da te vicino a una finestra, sia per avere una buona illuminazione che per avere, se usiamo sostanze chimiche come primer e fissatori, una buona areazione.
Una lampada orientabile farà comodo allo stesso modo, perché se ci dedichiamo ai nostri hobby nei pomeriggi d’inverno o la sera dopo cena la luce del lampadario potrebbe essere insufficiente o, se dietro di noi, causare delle brutte ombre sul nostro lavoro.
Ci vogliono sedie comode su cui non prendere posizioni bislacche: va bene passare il tempo facendo qualcosa di creativo e manuale, ma se poi devo finire dal fisioterapista per il torcicollo non ne vale la pena!

Carina anche l’idea di arredare l’interno di una piccola cabina-armadio, buona anche per gli uffici di noi free lance: una mia amica ci ha messo la sua postazione pc e la sedia va a incastrarsi esattamente sotto il ripiano più basso. Chiudi le ante, l’ufficio sparisce e la giornata lavorativa si conclude anche senza timbrare il cartellino.

Prima di salutarvi, un paio di scatti su un modo creativo di riutilizzare i barattoli delle conserve: calamite, fascette e fantasia… buon lavoro!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...