Beauty · Eventi Beauty

Alessio e la seduta trucco Dior @ LaGardenia

Tutto ebbe inizio il pomeriggio in cui sono andata dalla mia profumiera preferita a sentire se Aloha era stato riassortito. La risposta era negativa, ma la notizia era che presto ci sarebbe stata una seduta trucco Dior in negozio. Dopo 3 minuti avevo già l’appuntamento segnato sull’agenda. 
Stamani mi reco in profumeria con il viso al naturale, convinta che con le mie occhiaie avrebbero ucciso la truccatrice, e invece trovo ad aspettarmi Alessio, torinese mio coetaneo con la passione per la moda e per il teatro (e naturalmente per il make up) che, senza lasciarsi minimamente spaventare né dalle mie occhiaie, né dai miei pori dilatati, né dalla forma bizzarra in cui versano in questo periodo le mie sopracciglia, mi fa i complimenti per il taglio di capelli che permette di sbizzarrirsi coi colori e si mette all’opera. 
La mia domanda per lui è come poter usare il mio fondotinta minerale, che ora che fa caldo è l’ideale per tenere a bada la lucidità, senza mettere in evidenza ogni singolo poro che ho sulle guance. La sua proposta è la crema colorata della linea Hydra Life con spf 20, che lui ha abbinato a una cipria e che io potrò usare con una spolverata del mio solito fondotinta. Oggi la signorina è sotto esame, è vero che non fa particolarmente caldo e io non ho fatto particolari sforzi, ma dopo quasi 6 ore la lucidità è ancora entro i livelli di guardia. 
Alessio che compila la lista-promemoria dei prodotti che ha usato per me
 Dopo questo step, passiamo alla parte più divertente: il make up occhi.
Ora, c’è una cosa per cui devo chiedervi scusa: mercoledì scorso a Pitti ho fatto fuori la seconda Canon in 6 mesi, e quindi le foto che vedrete da qui a che non avrò abbastanza soldi per comprare la 60d saranno scattate col cellulare, con cui sto ancora prendendo la mano – e le cose vanno decisamente a rilento. Di questi occhi, infatti, non si capisce niente: non si capisce con quanta maestria Alessio sia intervenuto sulla forma naturale dei miei occhi realizzando un trucco giorno molto sofisticato, della santa pazienza con cui si è dedicato a spiegarmi ogni segreto della sfumatura e perfino come applicare l’eyeliner senza fare danni, dello splendido contrasto prodotto dal duo di ombretti che ha utilizzato – oliva e lime – né tantomeno come, mentre mi applicava il mascara (360, incredibile, mi era sfuggito!), mi sono rilassata talmente tanto che stavo per addormentarmi sulle note di Adesso è facile di Mina e Manuel Agnelli.

Una passata di gloss rosa e un tocco di blush
Ditemi voi se vi interessano nomi e numeri di qualche prodotto, io non li metto direttamente perché non vorrei tediarvi con la lista intera, ma ho il promemoria a portata di mano e posso riportarvi quello che vi interessa di più.
Trousse omaggio con minitaglie di prodotti skincare e make up
Alla fine, anche se il cuore aveva iniziato a battermi per Skinflash e anche per l’eye liner, ho preferito dedicarmi a degli acquisti “ponderati” e quindi, per non continuare a stipare il mio beauty di prodotti make up, ho acquistato 2 prodotti per lo strucco: Mousse Pureté Nettoyante, perché neanche se rinasco riesco a usare il latte detergente, e Duo Express Démaquillant Yeux, per vedere se la smetto di spezzarmi le ciglia quando mi strucco. 
Un saluto da me e da Alessio!
Se passerai di qua, Alessio, ci tengo a ripeterti che mi sono divertita veramente tanto stamattina, ho apprezzato la tua voglia di condividere i “trucchi del mestiere”, il tuo occhio attento anche a ciò che c’è “dietro” l’apparenza e la tua delicatezza. In bocca al lupo per la tua carriera, che ti auguro lunga e soprattutto colorata e luminosa!  
(Ah, alla fine Aloha è arrivato. E l’ho comprato.
Ora basta, fino a Tuxedo e Blue Denim non se ne parla più.
Però, quel Paradise…)
Annunci

10 thoughts on “Alessio e la seduta trucco Dior @ LaGardenia

  1. Uff! Che invidia quella trousse con tutti quei campioncini. Guarda Paradise non è così eccezionale: ha una consistenza diversissima da Aloha, talmente opaco da avere assolutamente bisogno de coat, non molto duraturo, e non ha la sua eleganza. Ti capisco perché anche io dopo Aloha ho desiderato quello, sperando che il miracolo si ripetesse. Purtroppo non è stato così.Baci

    Mi piace

  2. @ Sere, magari fossi io così brava! E' tutta opera di Alessio! @ Torquy, in realtà qualcosa di simile ce l'avrei anche, però questo coral sounds interesting, andrò a vederlo! ;)@ Nadeshiko, esagerata! #^.^#@ Giuly, se passi dalla Gardenia di Via Ferrer lui fino a stasera c'è, anche se magari non ha posto è molto disponibile a rispondere a qualche domanda al volo! E' una persona squisita, davvero!

    Mi piace

  3. Come stavi bene!!!Paradise è molto bello, ma concordo con Torquemood che va necessariamente usato con il top coat. L'unica cosa è che sembra un po' che tu abbia rubato lo smalto alla Barbie, Aloha è indubbiamente più mettibile. Ad ogni modo quando vengo la prossima settimana va da sè che te lo faccio provare!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...