... and more

Post post-natalizio: are we still alive?

Miei cari, mie care: facciamo la conta, abbiamo superato tutti indenni queste giornate di gran mangiate e gran bevute? 
Mettiamo subito una cosa in chiaro: se siete tra quelli che hanno mangiato con buonsenso, non abbiamo molto da dirci. Qui come da consuetudine si è mangiato fino a farsi venire le lacrime (da coccodrillo) agli occhi, altrimenti che gusto c’è a stare a stecchetto il resto dell’anno?
Scherzi a parte: qui si inizia sempre con tanti buoni propositi, ma poi sia mammaSimonetta (la mia) che mammaLuciana (la sua) che ziaMiriana sono cuoche così brave che quando ti metti a sedere al loro tavolo sai già come andrà a finire. Di solito, poi, riusciamo a prenderci la sera di Natale o addirittura l’intera giornata di Santo Stefano per mangiare leggero, a casa nostra. Quest’anno non è successo. 
Tant’è che ieri pomeriggio, quando eravamo al cinema, vedere un’orda di bambini già satolli ma impegnati a divorare instancabilmente grandi quantità di patatine e popcorn ci ha turbati un bel po’!
Ma insomma, abbiamo da oggi fino a Capodanno per tornare alla moderazione. E alla faccia – e al colorito- di chi non ha passato i giorni precedenti attaccato alla bottiglia. 
Un’altra missione da compiere prima che finisca l’anno è anche quella di rimettere a posto casa. 
A dicembre sono sempre più disordinata del solito, poi con la casa invasa da pacchi e pacchetti è ancora peggio… ma di solito appena consegnati i regali e scartati quelli che sono arrivati nel frattempo, la situazione torna rapidamente entro i livelli di guardia. Quest’anno non ancora. 
Io stamani ero al lavoro e oggi ho una grinta da far invidia a una palla di neve sotto il sole. 
Siamo sommersi da cesti alimentari -bottiglie di vino, olio, sughi e pacchi di pasta artigianale sono andati per la maggiore quest’anno. OTTIMA idea, anzi, lodi lodi lodi ai cadeaux mangerecci, ma ora ho una dispensa che neanche la Prova del Cuoco. 
E i regali personali sono così carini che non ho mica voglia di disfare le confezioni e metterli via! 
Per esempio: questa confezione di Dr.Taffi (2 candele e una crema corpo). Voi pensate che se io trovassi un posto dove riporre le 2 candele mi disfarei della scatola? Pazzi. Ho già una bella quantità di trucchi da metterci dentro. Solo che mi manca un piano d’appoggio dove collocarla, è questo il punto.
Candele e crema corpo Dr. Taffi – da parte dei miei suoceri, su soffiata mia.
Riccardo è stato delegato all’acquisto da mia suocera. SPLENDIDA idea.

Gucci Guilty – da parte dei cognati
Arrogance – da parte della nonna di Riccardo (92 anni suonati, per intenderci)

Moka e presine da parte di un’amica di famiglia. E’ veramente un peccato che a casa abbiamo la macchina espresso, è così bellina1 

Set bagno Pupa (bagnoschiuma, crema corpo e sali) – da parte di mamma. Più una bustina con dei soldini.

Sciarpona extralong, extracalda ed extramorbida da parte di Riccardo.

Regalo “imprevisto” da parte di Riccardo. Era il romanzo che avevamo scelto per il suo babbo, lettore onnivoro, poi abbiamo scoperto che i cognati avevano scelto lo stesso titolo. Anziché cambiarlo abbiamo comprato un altro libro e questo lo abbiamo tenuto noi perché io amo Stephen King e la trama mi sembra particolarmente interessante.
Regalo principale da parte di Riccardo. Il mio piccolo grande folletto dei sogni. Lunedì pomeriggio mi sono trovata tra le mani la macchina fotografica del mio amico Fernando, dotata di lampeggiatore. La sera ho esposto il mio entusiasmo all’ometto che divide il letto con la sottoscritta, e venerdì il pacco era già a casa. dissimulato dal pacchettone dello sciarpone, of course. 
Collana da parte della mia cuginetta (20 anni, 175 cm d’altezza, ma è sempre e comunque la mia cucciola) che si lamenta sempre perché non ha soldi per farmi regali, e invece mi regala sempre delle cose carinissime!
Crema mani Dr. Taffi da parte degli zii di Riccardo.
Quando si dice “andare col sicuro”. Con me in questo campo non si sbaglia mai, ormai dev’essere chiaro a tutti.
Infine, stamattina sono stata in profumeria a investire i soldini ricevuti da mamma.
Il 2011 è stato l’anno del makeup, il 2012 sarà l’anno della cura della pelle. Inizieremo dalle macchie. E non aspetteremo l’anno nuovo, inizieremo da stasera. Even Better Clinical di Clinique mi sembra un buon punto di partenza. 
E per voi? Cosa vi ha portato Babbo Natale?

Se non siete ancora stufe di regali, partecipate al primo giveaway per il terzo anniversario di Mix&Match… c’è tempo fino a domani a mezzanotte, e in palio c’è il mini set Femme de Cirque di OPI!
Annunci

9 thoughts on “Post post-natalizio: are we still alive?

  1. Ma certo Nadeshiko, anzi, avrei voglia di fare anche un post dove tenere d'occhio i risultati! Myriam, guarda, non me ne parlare… uno spavento! Google mi aveva disattivato l'account, menomale è tornato tutto sotto controllo stamattina, ma intanto mi ero spaventata a morte! O.o

    Mi piace

  2. Ciao tesora!Io avevo iniziato bene mangiando come un lupo… ma poi mi sono beccata un terribile virus gastro-intestinale e sto andando a sole patate lesse e te' da due giorni :-(Riguardo ai regali ancora niente: con le mie amiche devo ancora scambiarli, i miei mi regalano sempre dei soldini e il Signor G. mi ha mezzo promesso una borsa ;-)Un bacione e tanti auguri in ritardo :-***

    Mi piace

  3. Che bei regali..!! Anche io quest'anno sn stata molto fortunata, nn ho messo le foto dei regali ma sono state tutte cose bellissime e molto utili.. 🙂 Posso farti un domanda? Anche tu hai problemi di macchie in viso? Le mie sono frutto di più di una bruciatura purtroppo e in inverno nn si vedono neanche, ma in estate sono orribili. Avevo visto anche io questa crema ma nn mi sono ancora decisa. La conosci? L'hai mai provata?? Spero mi farai sapere come ti troverai..!! baci e auguri di buone feste!!

    Mi piace

  4. Ciao Giuliana! Io ho pelle chiara e macchioline della misura di piccole efelidi che vengono fuori nei periodi di stress. Visto che mi proteggo sempre dal sole, ho pensato che questo prodotto potrebbe darmi una mano a tenere d'occhio la situazione prima che peggiori. Come dicevo a Nadeshiko ho intenzione di scrivere un post più lungo su questo tema, avremo modo di riparlarne più ampiamente! :*

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...