Beauty · Profumi

[38] Gli Amatissimi – Gris Clair, Serge Lutens

Il Prodotto Amatissimo di oggi non è né una scoperta né una riscoperta della scorsa settimana, ma sarebbe piuttosto da collocare nella sezione “vuoti del mese” (se esistesse ancora). Anzi, a voler essere precisi, è stato un Prodotto Amatissimo dello scorso marzo. L’idea di piazzarlo qui mi è venuta ieri quando ho pubblicato questa foto su Instagram e, oltre ad avere conferma che sull’argomento abbiamo tutte tanta voglia di dire la nostra, mi sono resa conto che usare le ultime gocce di profumo per deodorare un angolo di casa è un gesto che non facevo da tempo (forse perché ho talmente tante boccette di profumo che portarne a termine una è già di per sé un evento?), ma che mi piace ancora tantissimo e che merita uno spazio speciale in questo blog. Ed eccomi qua 🙂

Mi dicono: "Quanti profumi che hai, come fai a distinguerli l'uno dall'altro? Non te ne basterebbero uno o due?". No, non me ne basterebbero uno o due, perché amo scegliere il mio profumo in base all'occasione, all'umore, a come sono vestita, anche. E li distinguo, sì che li distinguo. Se entrano in casa mia è perché hanno qualcosa da raccontarmi, e lo fanno fino all'ultima goccia. Gris Clair di Serge Lutens ha fatto tanta, tantissima strada insieme a me. È una lavanda frizzante, corroborante, che ha accompagnato i miei sogni più dolci e rischiarato le notti più buie. È arrivato quasi in fondo, ma non riesco a spruzzare le ultimissime gocce, e allora che ho fatto? Gli ho tolto il tappo, ci ho infilato un paio di bastoncini e lo sto usando come deodorante per l'ambiente. L'angolo vicino all'ingresso di casa profuma di me, e io così mi sento ancora di più a casa #homesweethome #dallaprovinciaconamore #shelfie #fragrance #perfume #profumo #sergelutens #grisclair #mixandmatchblog #beautyblogger #interior

A post shared by Irene (@lamusadinessuno) on

Gris Clair di Serge Lutens è stato uno dei primi acquisti sul sito di Vittoria Profumi, nell’estate del 2008, prima che aprissi questo blog, conoscessi la grande famiglia VP e per un periodo diventassi anche una delle loro penne. Lo trovai nella sezione outlet del negozio, mi incuriosì e lo misi nel carrello perché, sebbene sapessi già che i profumi di nicchia tendono a essere sorprendenti, mi sembrò piuttosto facile da indossare o, se proprio si fosse rivelato inadatto a me, facile da girare alla mamma o a un’amica. Non ce ne fu bisogno. In quel periodo ero completamente assorbita dal filone gourmand, ma quell’esplosione di lavanda combinata con una nuvola d’incenso mi rapì all’istante… e guardate un po’ cosa ho trovato visitando il sito di VP:

Partiamo con una confessione: io e la lavanda abbiamo un rapporto complicato. Ma Serge Lutens è Serge Lutens e con questo GRIS CLAIR è riuscito a sdoganare la lavanda trovando la combinazione che più si addice al mio carattere e alla mia pelle. L’apertura è delicata e civettuola, come una signorina che si nasconde dietro un ventaglio di pizzo, poi col passare del tempo la fragranza diventa più decisa e si fa strada l’odore del legno secco, come se sedessi ai piedi di un caminetto scoppiettante.
Quando indosso questa fragranza ho voglia di lasciare i capelli al vento, indossare un vestitino leggero abbinato a un maxicardigan di morbido cachemere e un filo di perle: sì, a Lutens basta veramente poco per tirare fuori la principessa che è in noi.

Eheh… proprio la mia recensione in calce alla pagina del prodotto! Che ricordi. E questa boccetta, che mi ha seguita in un paio di traslochi e ha trascorso gli ultimi mesi di spruzzi sul tavolo da toilette, nel bagno che M. mi ha praticamente ceduto quando mi sono trasferita qui, adesso abbellisce e profuma un ripiano della libreria, vicino all’ingresso di casa. Credo che poco importi quanti profumi hai, se uno o molti, ma l’essenziale è che ogni goccia che ti spruzzi ti rispecchi al 100%. E sono sicura che Gris Clair mi abbia rispettata fino in fondo. Fino, è proprio il caso di dirlo, all’ultima goccia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...