... and more · Eventi Beauty · Progetto Nero su Bianco

Di cos’è fatto questo settembre

Oggi è il primo lunedì dell’anno e io ho già vissuto tre vite intere nel giro di 15 giorni.

Il 1° settembre ho presentato NERO SU BIANCO, l’antologia dei miei corsisti di scrittura creativa. Adrenalina alle stelle, come ogni volta che ho a che fare con tutti loro, i loro sogni e le loro parole.

Il 4 settembre ho compiuto 34 anni e ho festeggiato in volo verso Berlino con M. Dopo qualche ora dal nostro atterraggio brindavamo già con una bella birra scura al Prater e io avevo avuto l’ennesima conferma di due cose: che Berlino è la MIA città e M. è “IL MIO”.

Dopo il weekend a Berlino abbiamo preso un’auto a noleggio e ci siamo spinti fino all’estremo nord della Germania. Rischio di farvi una testa così quindi, in attesa che la poesia che mi pervade abbia iniziato a sedimentare, mi limiterò a dirvi due o tre cose pratiche: se vi avventurate in un roadtrip in Germania munitevi di un navigatore satellitare (ma anche un’OTTIMA carta stradale può bastare) perché le indicazioni sono veramente carenti. Ed è strano, perché tutto il resto è perfetto, a cominciare dalle strade, praticamente un biliardo. Nei paesi più piccoli potreste essere avvantaggiati se oltre all’inglese conoscete anche un po’ di tedesco, però sono tutti così gentili che finirete col capirvi anche se cercate di chiedere informazioni a un pastore di Kap Arkona e voi di tedesco sapete solo EINS-ZWEI-DREI. Fate tesoro delle monetine (vi serviranno per parcheggiare ed entrare nei bagni pubblici) e non date per scontato di poter pagare ovunque con la carta di credito: alcune strutture accettano solo carte di circuiti tedeschi e altre non sono affatto munite di POS. Per il resto: godetevi ogni momento senza l’ansia di voler vedere tutto. Per me era il primo viaggio di questo tipo, ma M. aveva già fatto alcuni bellissimi Fly&Drive: abbiamo pensato un itinerario di massima ma ci siamo concessi molte variazioni al programma, sentendoci esploratori alla ricerca di sorprese che i bellissimi luoghi che abbiamo visitato non ci hanno certo negato.
A Berlino abbiamo comprato souvenir da Ampelmann e Muji, a Rostock ho fatto shopping da Tiger, e da ogni singolo paesello intermedio ho rubato un po’ di bellezza. Ho litigato coi miei capelli per quasi tutto il viaggio (non mi succedeva dal 1995, credo sia il momento di una presa di posizione!) e mi sono comprata una fascia da pinup da un’artigiana incredibile. Ho dimenticato a casa la sacca da viaggio della collezione Roadtrip di Essence, e da DM ho resistito al fascino della collezione Oktoberfest della stessa marca (però ho comprato una spilla a tema troppo tamarra da SIX).

Al nostro arrivo in Italia ci siamo lanciati a Pitti Fragranze: questa è la mia quinta edizione e quest’anno ero un po’ affaticata dalla mancanza di sonno e dal viaggio, ma è sempre molto bello ritrovare i volti amici e stringere nuovi rapporti. Proprio molto bello. C’è una persona che avrei voluto vedere più di tutte, perché proprio a Pitti ho scoperto che la sua assenza era dovuta a un problema di salute. Ti mando un abbraccio grandissimo, T. Non voglio aspettare il prossimo Pitti per accertare che tu sia di nuovo al top… verrò a stanarti a Exsence!

Anche il capitolo Pitti meriterà (più di) un post a parte… qua piano piano si torna ai ritmi di sempre e tante idee bollono in pentola.
Anche un altro breve viaggio. Stavolta con M., sì, ma anche con i suoi genitori, sua sorella Francesca (grandissima travelblogger, già mia amica prima che sospettassimo di poter diventare cognate!!) e il suo compagno. Parigi ci aspetta, e io mi preparo con un pezzo della collezione PARIS EXPERIENCE di Pupa Milano (l’ombretto in crema n. 5, un rosa-lilla molto delicato) e con il nuovo Fondotinta + Correttore di Collistar, che sarà perfetto per entrare nel mio bagaglio a mano tra un mese circa!

Nel frattempo cerchiamo di rimetterci in forma (ultimamente ho ripreso un po’ di peso e a lui è tornata l’odiata pancetta… ma non ci allarmiamo e combatteremo questi chiletti in più con un sorriso, promesso!), programmiamo le prossime attività della scuola di scrittura e il nostro secondo autunno nella casetta tra i boschi, accompagnati dalla bella sensazione che sì, poter vivere con lentezza come i nostri adorati tedeschi è veramente possibile…

IMG_20160103_160916

Annunci

2 thoughts on “Di cos’è fatto questo settembre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...