Beauty · Profumi

Max Mara

IMG_2632

Max Mara è il primo – e ben riuscito – esperimento olfattivo dell’omonima casa di moda. Risale al 2004, ed è entrato in casa mia l’anno dopo, quando mi ero ripromessa di risparmiare sul make-up e di investire in nuovi profumi, più o meno nel periodo in cui mi ero innamorata di un vestito color petrolio di MaxMara che mi sarebbe stato da dio  ma che ai saldi era già andato esaurito! 

Avevo scelto il formato da 40ml, che in questi anni mi ha seguita in molte delle mie trasferte più lunghe… e le ultime gocce sono state spruzzate proprio durante gli scorsi giorni alle Cinque Terre.

Amo definirlo “il floreale che mi ha fatto fare pace con le fragranze floreali”, anche se all’epoca già frequentavo Poeme di Lancome e tutt’ora litigo senza pietà con i fiori bianchi, per dirne una. In realtà questa eau de parfum è più una fragranza speziata, rinfrescata dalle note floreali (magnolia, giglio e orchidea) che su di me sono le più evidenti.
Il muschio le dona spessore e durata, e il fondo di zucchero di canna rende struggente il ricordo di questa fragranza sulla pelle.
Se fosse un abito, avrebbe un taglio semplice e impeccabile, ma è una carezza, la carezza tra due persone innamorate da poco, o forse da sempre, che non riescono a tenersi le mani lontane dal viso e  sacrificherebbero intere notti di sonno pur di non smettere di guardarsi negli occhi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...