... and more

#trasloconontitemo e qualche altra chiacchiera assortita

Ebbene sì, signore mie, l’abbiamo spuntata.
Ieri alle 12.30 abbiamo abbassato i contatori generali del vecchio appartamento e amen, les jeaux sont fait, rien ne va plus. Ho anche resistito alla tentazione di chiudere a chiave l’ingressino rinchiudendo dentro le vicine, il trasloco mi ha resa un agnellino, in pratica.

Da giovedì a ora abbiamo affrontato, nell’ordine:

GIOVEDI’ – riunione in pinacoteca con artista che ha ripreso me (con tanto d’occhiaia stroboscopica) e amica Conservatrice dei Beni mentre esponevamo il progetto, lezione del corso di scrittura che è sempre più nutrito e affiatato, lezione di flamenco con testa ancora alla lezione di scrittura dell’ora prima, cena spaccafegato da mamma.

VENERDI’ – pulizie nel vecchio appartamento dalle 10 alle 19.30. Outfit: tuta ASICS in acetato verde menta, elegante giacchino di felpa blu con chiazze di vernice celeste, scarpa Nike del mesozoico (poi mi chiedono perché non butto via mai niente… ma per non essere impreparata in occasioni mondane come queste!). Con pausa per andare a pranzo dai suoceri e vedere l’ultima metà dell’ultimo episodio dell’ultima serie di Fringe. E piangere un po’. Alle 19.32 schizziamo fuori dall’appartamento, ci tuffiamo sotto la doccia, poi trangugiamo un paio di spicchi di pizza a taglio e via verso il teatro di Castagneto Carducci (Li). Spettacolo (Decamerone, amore e sghignazzi, consigliatissimo), e a nanna. Il poco che ho dormito, ho sognato qualcosa che mi ha fatto incazzare, e anche parecchio, anche se non ricordo cosa di preciso.

SABATO – il salotto dell’appartamento di passaggio sembra un campo di battaglia. Cerco di mettere a posto le ultime buste,  non sembra una missione impossibile. Poi, sotto un’acquerugiola gelida, vado a fare l’ultimo sopralluogo nella vecchia casa – praticamente con 6 ore di anticipo sulla tabella di marcia, mi applaudo da sola! – e a fare la spesa. Devo ricordarmi che non abito più a due passi dal supermercato, e che se riempio troppo la sporta poi torno a casa esausta e sudata come un mulo. Dopo pranzo decido di regalarmi un po’ di relax impiegando un’ora intera per il rito doccia-capelli-trucco. Lusso allo stato puro!  Poi con Miriam vado a trovare un’amica malata. Questo il capitolo più amaro della giornata, ma che dico, degli ultimi 18 mesi. Ancora col groppo in gola stendo il bucato e schizzo a cena a casa di Mirko&Rosy. La serata si conclude piuttosto presto perché la SPM ha lasciato il posto a sintomi concreti, tipo crampi che mi piegano a metà sul tavolo mentre guardiamo la partita in tv.

OGGI – sveglia alle 7.30. Riccardo è in partenza per la montagna e io lascio l’appartamento di passaggio per trasferirmi da mamma finché lui è via. Ci salutiamo alla stazione, lui mi infila il suo orologio da polso, io gli do il mio stick labbra. Abbiamo 12 anni a testa, mi sembra evidente. Salgo in treno e mi rendo conto che tra valigie e saluti mi sono scordata di guardare il mare. Arrivo da mamma alle 9.30, mi metto il pigiama e collasso sul divano. Nelle pause del mio lungo pisolino bevo tisane, leggo, disegno in modo sconclusionato la piantina del nuovo appartamento, pranzo, impasto una pizza che mangeremo domani sera, scrivo, sento Riccardo, ceno. Adesso mamma guarda una fiction dove l’Isola d’Elba è sotto allarme tsunami, e io mi rincoglionisco col sito dell’Ikea, quello di Mondo Convenienza e quello di Maisons Du Monde.

Se sparisco sotto un cumulo di palette di colori, sappiate che sono rimasta prigioniera di COLOURlovers.

Cercherò di essere meno molesta possibile in questo periodo, ma vi avverto: sono in pieno trip da progettazione d’interni. Mi mancano solo le mèches selvagge, e mi trasformo in Paola Marella.

Però vi prometto che non parlerò solo di cabine armadio e cucine a penisola,  in questi mesi, anzi ricominceremo a parlare di beauty&fashion già da questa settimana… abbiate fede in me!
Vi bacio, e grazie per la vostra presenza negli ultimi, faticosissimi, 15 giorni!

Annunci

3 thoughts on “#trasloconontitemo e qualche altra chiacchiera assortita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...