Fashion

Aria di primavera nell’armadio

Ieri sono andata in giro per negozi in cerca di un paio di pantaloni.
Impresa che meno di tutte mi arride, ma ormai non più procrastinabile.
Per sopportarla mi sono concessa, negli intervalli della mia faticosa ricerca, delle piccole pause per “studiare” le collezioni primaverili che, dopo aver conquistato progressivamente corpo durante i saldi, ormai occupano giustamente i 3/4 dei negozi di abbigliamento.
Quello che mi piace delle collezioni primaverili è che non sono ancora sgargianti e scollacciate come le estive, ma ci entrano piano piano nell’occhio, proprio come il sole quando si trattiene ogni giorno qualche minuto in più, e per quanto possano sempre presentare dei colori e dei tagli inediti, hanno dei topoi che si ripetono invariabilmente e che fanno subito primavera, come il primo garrire delle rondini o l’odore della mimosa in fiore.
E infatti ecco uno sbocciare di vestiti, soprattutto a fiori:
Asos
Warehouse
Denim&Supply by Ralph Lauren
 Ah, le righe! Le righe mi danno subito l’idea di qualcosa di nuovo e di pulito. Anche se le porto tutto l’inverno, le righe a primavera sono tutte un’altra cosa. Non solo nei vestiti, anche negli accessori: ho una shopping bag di tela bianca e nera che porto solo da aprile in poi, quando le giacche si alleggeriscono e piano piano spariscono, che come la vedi ti vien voglia di canticchiare come un usignolo!
Una raffinata marinière da portare con pantaloni alla caviglia e ballerine o una felpa a maxirighe tipo giocatore di rugby? Non so scegliere la mia versione preferita, lo ammetto!
Wrangler

 

E poi il denim. Il denim!
Jeans, gonne, giubbotti, perfino salopette.
Wrangler
Anche se non ho mai il coraggio di indossare una salopette, il denim è pur sempre un fedelissimo alleato dell’armadio di ognuna e, per quanto possa essere adatto a qualsiasi stagione, il denim di primavera ha un’aria tutta particolare.
A me viene sempre voglia di abbinare il jeans più scuro a qualcosa di molto femminile e zuccheroso, da brava ragazza, mentre i lavaggi più chiari ed effetto used mi ispirano t-shirt rockeggianti che sembrano (o sono) rubate dall’armadio di un ragazzo, scarpe comode e make-up intenso e iperfemminile.
Religion
G-Star
Altro caposaldo della primavera, per me, è il pois:
Diesel
piccolo e regolare, che dà un effetto così ordinato anche quando è abbinato a modelli sbarazzini, oppure sottoforma di enormi bolle colorate e spiritose, come quelle che Martino Midali propone quest’anno

nella collezione Toujours.

 

(ah, alla fine poi i pantaloni li ho trovati. Ma ho comprato anche un vestito a fiori e uno bicolor, nero e blu. Un po’ di cose gradevoli alla vista anche per me che in questo periodo mi piaccio così poco, grazie!)
E per voi, primavera è sinonimo di…?
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...