... and more

60 anni di ruggiti e abbracci

                                                  Source: i-hearted-u.tumblr.com via Pascal on Pinterest
La mia mamma oggi compie 60 anni. 
60 anni tondi tondi come i miei 30 che mi sono ripromessa di continuare a festeggiare finché non saranno le 23.59 del 3 settembre 2011. 
Lei odia i compleanni, li odia ancora di più da quando nonna se n’è andata: c’è stato un periodo, infatti, in cui i compleanni si festeggiavano perché io, prima, e mia cugina, poi, eravamo piccole. 
Poi lei e io siamo diventate grandi, ma nel frattempo c’era nonna che era diventata vecchietta, e visto che lei alle feste ci ha sempre tenuto, abbiamo continuato a festeggiare tutti i compleanni. 
Allora torta, vino, e auguri anche il 18 aprile. 
E regali, il più delle volte accompagnati dal suo broncio: “Anche quest’anno avete speso i soldi a cazzo”. Quanto è orsa questa donna, che odia far vedere i propri sentimenti.
Ma qui comando io e la festa alla mia mamma gliela faccio come voglio io. 
Ricordandole che siamo sempre state solo io e lei, che siamo state amate, anche se ci hanno perse. 
Non ci hanno volute, o semplicemente sono stati troppo deboli per trattenerci a sé, ma fatto sta che siamo rimaste sole io e lei. E lei ha fatto un gran lavoro. C’erano i miei nonni, ma se lei non si fosse alzata da terra quando era il momento, chi me li avrebbe scritti i messaggini per farmeli trovare in valigia la sera quando tornavo a Pisa per un’altra settimana di lezioni? Chi me l’avrebbe insegnata la passione per il trucco, l’amore per i vestiti di seta, le belle parole, la musica di Mina e quella di Massimo Ranieri? 
Da te ho preso il timbro di voce, le brutte gambe, il modo caparbio di sostenere le mie convinzioni, il prurito alle mani davanti alle ingiustizie, l’occhio miope, ma pronto a cogliere gli errori ortografici. 
Mi considero la tua versione 2.0, ma è troppo complicato spiegarti perché dal mio punto di vista un termine informatico è un complimento, e allora me lo tengo per me. 
Tanto tu lo sai quello che c’è da sapere. 
Hai sempre saputo che quei soldi per farmi studiare erano spesi bene, anche se erano tanti.
Non hai mai temuto la fatica. 
A volte i sentimenti sì, li hai temuti, ma non sarò certo io a biasimarti, dopo tutto. 
Verrà il giorno in cui avrò abbastanza soldi da portarti in vacanza sui castelli della Loira, come mi hai sempre promesso. Arriva il momento in cui le parti si devono invertire, nella vita, e allora lascia che sia io a farteli, i regali, adesso. Non me lo impedire. Siamo e saremo sempre e solo noi due, in fondo. 
E insomma, auguri mamma.
                                                   Source: laboomeria.blogspot.com via Tessa on Pinterest
Advertisements

10 thoughts on “60 anni di ruggiti e abbracci

  1. Ciao, sono Giuseppe, autore del blog cervelliamo http://cervelliamo.blogspot.comStiamo cercando collaboratori per espandere ancora di più, articoli di qualità nella vasta rete di internet.Ci sono tante categorie su cui orientarsi e si può scrivere su uno o più argomenti.Attualmente siamo in 30 che scrivono sul blog, in piena libertà e con articoli originali ed unici (non copia ed incolla).Facciamo una media di 3000 pagine viste al giorno e, man, mano, andiamo a Potrai utilizzare Cervelliamo come secondo blog, divulgare informazione inoltre, avrai la possibilità di guadagnarci su con il sistema adsense di google, facile, meritocratico e sicuro.Siamo presenti nei maggiori network della rete, siamo su google news, vantiamo una fan page su facebook con più di 1500 persone, tutti gli articoli del blog sarranno automaticamente visibili sulla fan page ed allieteranno la lettura dei nostri fan sempre in crescita.Se ti piace scrivere e vuoi provare questa nuova esperienza, conoscere il team, migliorare insieme, non esitare a contattarmi, sia per email o direttamente su facebook al mio indirizzo personale.http://www.facebook.com/cervelliam0Ti aspetto!

    Mi piace

  2. Con il passare degli anni anche io mi accorgo che la vita, facendo un immenso giro, mi sta portando sempre più ad assomigliare alla mia mamma, che amo e che nelle sue fragilità è la donna più forte del mondo. Auguri alla tua.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...